Card. Bertone confirms: Pope Benedict’s 3rd encyclical on social themes

The Italian Il Giornale di Brescia has an article about the Holy Father’s upcoming 3rd encyclical.  Biretta tip to Papa Ratzinger Blog  o{]:¬)

The bullet points:

  • Card. Bertone has confirmed that the encyclical will deal with "social" themes.
  • The Pope is finishing it.
  • He will deal with developing countries.
  • Card. Bertone did not confirm when it would be released.
  • Whereas the first two encyclicals were very much a product of Benedict’s relfection, this one has more input from Ponticifical Councils.
  • The French La Croix speculates that deals with globalization.

 

 

IERI LA CONFERMA DEL CARDINAL BERTONE

Presto la terza enciclica di Benedetto XVI: sarà dedicata ai temi sociali

Arcangelo Paglialunga

CITTÀ DEL VATICANO – Le voci che circolavano da qualche tempo in Vaticano su una nuova enciclica del Papa, «di carattere sociale», hanno trovato conferma nelle parole del cardinal Bertone: il Santo Padre sta terminando la sua terza enciclica che sarà incentrata sui temi e problemi sociali internazionali con particolare riferimento ai Paesi in via di sviluppo. Il Segretario di Stato non ha però confermato le voci secondo cui l’enciclica sarà pubblicata entro marzo.
La terza enciclica si differenzia dalle due che l’hanno preceduta la «Deus Caritas est» e la «Spe Salvi», che recavano lo stilo del papa teologo che fonda il suo magistero sul richiamo alla fede e alle virtù teologali. Questa volta il tema è di carattere sociale. E se le prime due encicliche sono state frutto di studio personale, per la terza il Papa si è avvalso anche degli studi dei Pontifici Consigli impegnati in campo sociale.

Il giornale cattolico francese «La Croix» ha potuto anticipare che il tema centrale della nuova Enciclica riguarderà le problematiche della «mondializzazione», «un fenomeno che ha fatto passare il mondo dalla guerra fredda, dal suo superamento ai tempi nuovi del traffico dei prodotti, delle informazioni, agli scambi economici, ai flussi finanziari».

Ma non è detto che ciò abbia portato tranquillità e benessere a tutti: non pochi Paesi sono restati nella povertà, anzi hanno visto aggravate le loro difficoltà.
Non per nulla Benedetto XVI disse in un recente discorso: «Non si può certo affermare che la mondializzazione sia sinonimo di ordine mondiale… E i conflitti per la supremazia economica e la dominazione sulle risorse energetiche, idriche e delle materie prime, rendono difficile l’impegno di coloro che si sforzano di costruire un mondo più giusto e solidale».

Il Papa ha detto ancora: «C’è bisogno di una speranza più grande, che permette di preferire il bene comune di tutti al lusso di un piccolo numero ed alla miseria di tanti».

Facile intuire che Benedetto XVI accanto ai temi nuovi, come la difesa dell’ambiente, il riscaldamento del pianeta, affronterà temi sociali ed umani anche quelli relativi al lavoro con i suoi diritti e doveri.

Non si può dimenticare quanto affermò, suscitando svariati commenti: «È ormai evidente che solo adottando uno stile sobrio di vita accompagnato da un impegno serio per una giusta distribuzione delle ricchezze sarà possibile instaurare un ordine di sviluppo giusto e durevole».

Possono bastare per ora queste osservazioni per giustificare l’attesa di un documento che si inserisce nel solco dei grandi documenti sociali coi quali la Chiesa ha accompagnato la vita e la storia sociale dell’umanità.

Oggi il problema è la «mondializzazione». Su tutti i documenti il richiamo al rispetto totale della persona umana, della vita, della famiglia. Il nuovo documento di Benedetto XVI sarà certamente di grande importanza sul piano della dottrina e su quello delle proposte al mondo.

 

FacebookEmailPinterestGoogle GmailShare/Bookmark

About Fr. John Zuhlsdorf

Fr. Z is the guy who runs this blog. o{]:¬)
This entry was posted in SESSIUNCULA. Bookmark the permalink.

5 Responses to Card. Bertone confirms: Pope Benedict’s 3rd encyclical on social themes

  1. Kim D'Souza says:

    Even if Pope Benedict XVI has not drafted this document himself, it will be important. So, I hope that the contraceptive mentality will figure prominently among the social themes that get dealt with in this encyclical, especially as it comes on the 40th anniversary of Humanae Vitae

  2. Jason L. Keener says:

    Hmm…It would be nice to again read something from a Roman Pontiff about the importance of bringing about the Social Reign of Christ the King.

    After all, true and total transformation of the world into the Kingdom of God cannot be accomplished without both individuals AND nations (with their governments) coming to the knowledge and love of Christ and His Holy Church.

    “When once men recognize, both in private and in public life, that Christ is King, society will at last receive the great blessings of real liberty, well-ordered discipline, peace and harmony.”—Pope Pius XI in Quas Primas

  3. EDG says:

    Coming from BXVI, I don’t expect it to be the usual ecclesiastical soft-left vaporings on the state of things. There are many truly Catholic insights that could be very helpful to modern society: a fight against the contraceptive mentality that is now encouraged worldwide and sometimes even imposed by governments and NGOs; the necessity for states to protect the freedom of Christians to gather and practice the Faith; the need for parents to be able to control the education of their children and protect them from state indoctrination; the list goes on…

  4. Habemus Papam says:

    While this encyclical will not be a left-wing manifesto neither will it be an endorsement of free-market, internationalist economics. Expect refences to leo XIII the great “social Pope”.

  5. michigancatholic says:

    Perhaps this is what he will talk to the United Nations about in April.